Hahahel

Hahahel

 

HAHAHEL:

Attributo: Dio in 3 persone (Dio manifestato)

Pianeta: Sole.

Coro Angelico: Principali.

Sephirah: Tiferet.

Orario di reggenza: dalle 13:20 alle 13:40

Si invoca per:

  • Essere fermi nella nostra evoluzione.
  • Segui la luce dell'amore.
  • Ritorno alla fede di Dio.
  • Proteggici dalle calamità.

Quelli nati sotto la vostra reggenza:

[sociallocker id="356″]Colui che è nato sotto la sua reggenza ama la verità ed è obbediente ai suoi doveri e ai suoi obblighi. Forte potere di concentrazione e saggezza per discernere e giudicare. Affronta i problemi in modo naturale e nella sua esistenza sente che Dio ha in serbo per lui una grande missione, ma non sa mai quando essa inizierà. Probabilmente la sua missione inizia quando trova il partner ideale, perché la realizzazione di questa missione deve essere accompagnata dalla persona che ama. Egli sarà disposto ad avere figli affinché continuino con gli insegnamenti della verità. L'Angelo della Reggenza le concede anche il dono della comunicazione, del carisma e la possibilità di conoscere i temi più diversi, soprattutto in ambito esoterico. Probabilmente inizierà a lavorare molto presto, avendo una tendenza a lavorare legato alla spiritualità. Egli cercherà la verità negli insegnamenti dei grandi maestri approfondendo lo studio dei libri apocrifi (quelli non canalizzati per la Bibbia), e sarà sempre al servizio di Dio. Egli cercherà sempre l'armonia e insegnerà alla gente a vivere insieme in una nuova religione, che trascende il tempio e viene dal cuore. Avrà molti amici e seguaci delle sue idee e potrebbe avere opinioni in conflitto con altre religioni. Sarà uno specialista di dialetti religiosi e un esperto nella decifrazione di dati sacri. Un grande trasformatore del mondo, vivrà una vita splendida e sarà felice [/sociallocker].

Citazione dalla Bibbia:

Signore, liberami dalle labbra bugiarde
e delle lingue bugiarde.

Salmo 120:2

HAHAHEL: "IL SOMMO SACERDOTE

Le campane dell'alto campanile della chiesa suonarono tristemente in quella fredda mattina d'inverno.

In questa occasione, avevano la spiacevole missione di annunciare la perdita di una persona cara, ma anche con quel suono compassionevole, bussò alle porte del cielo dove sarebbe stato accolto con gioia e gioia.

Hahamiah, era stato per 40 anni il sommo sacerdote del regno di Hoch e non c'era un solo abitante che non lo amasse. La sua bontà, la sua umanità, la sua saggezza avevano conquistato il cuore di tutti loro, e ora non potevano fare a meno di sentirsi egoisticamente in colpa per la sua partenza.

Il Re di Hoch era profondamente commosso. Habamiah era stato come un secondo padre, e in tutta la sua vita non aveva mai conosciuto un essere più saggio. La sua guida spirituale e i suoi consigli gli avevano permesso di regnare in tutti questi anni nella pace più splendida.

- Chi potrebbe sostituire Habamiah? -chiedeva al re in quei momenti difficili.

Molti erano gli apprendisti che il saggio aveva in carico, ma finora nessuno di loro aveva dimostrato la propria efficacia come sacerdote.

Il Monarca temeva di non trovare un sostituto adeguato, e così convocò il Gran Consiglio e gli espresse la sua preoccupazione.

-Amici miei, il regno è rimasto senza guida spirituale e come ben sapete non possiamo governare se manca una delle due colonne del Tempio. Vi ho riuniti per consigliargli la strada da seguire. Chi prenderà il suo posto? -avvertito il re.

-Condividiamo la sua preoccupazione, Maestà", ha detto uno degli anziani, "e abbiamo pensato che tra gli apprendisti ci deve essere qualcuno che possa sostituire il saggio Habamiah.

-Devi, devi... Chiama il re arrabbiato. Non voglio supposizioni, voglio i fatti.

-Mettiamoli alla prova", disse un altro degli anziani, "chiediamo loro di escogitare un rituale che sia degno di seppellire il Maestro Habamiah". Colui che lo fa meglio prenderà il suo posto.

Questo è stato comunicato ai quattro candidati e si sono messi al lavoro. Dopo due giorni l'opera fu completata, e la presentarono al consiglio degli anziani preceduto dal re.

Il primo degli aspiranti si preoccupava di lodare la loro grandezza. Glorificava il suo nome paragonandolo a Dio.

Il secondo faceva un canto poetico che esaltava dolcemente la purezza del Maestro.

Il terzo, ha scritto un lungo discorso in cui ha raccontato la vita del saggio.

La stanza, invece, non aveva scritto assolutamente nulla, ma quando gli fu chiesto, disse:

-Il nostro cuore è triste perché abbiamo detto addio a un amico, a un Maestro, ma non dimentichiamo che anche lui è un uomo, e l'anima umana non appartiene a questo mondo. La sua patria è oltre questi confini, dove regna l'armonia delle sfere create da Dio. Alziamo dunque il nostro cuore e chiediamo al Creatore di guidare i suoi passi sulla via della Luce, affinché possa presto fondersi con essa.

Quell'aspirante era Hahahel, e con le sue parole ha conquistato la fiducia di tutti.

Da quel giorno in poi, Hahahel sarebbe stato la nuova guida spirituale, e lo avrebbe fatto anche lui, che non avrebbe mancato l'assenza di Habamiah.

Fine

30 commenti su “Hahahel”

  1. Pensavo che questo angelo aiutasse a realizzare ciò che si è prefisso di fare con la grazia di Dio... ne avrei preferito un altro con più coraggio

  2. Secondo la data della mia nascita, devo chiedere ad Hahahel come angelo custode...
    mi accompagnerai anche alle puttane?

  3. Gli angeli sono guide che ci abbracciano e rafforzano i nostri cuori nella fede verso il nostro Signore.
    Sono la nostra luce affinché possiamo diffondere e compiere la missione che Dio ha preparato per ognuno di noi.
    Sono la pace, la luce e l'amore!

  4. Diego, la mia domanda può sembrarti strana, ma senti che ti sta proteggendo? Ti è successo qualcosa che ti ha portato a lui?

  5. grazie padre per tutte le tue benedizioni. grazie per questa guida spirituale che mi hai mandato. grazie per avermi accompagnato hahahel

  6. Grazie per aver condiviso le lezioni per la nostra vita. Per quelli di noi che molti anni fa cercavano qualcosa... e non sapevano cosa fosse. Saluti Mirtha

  7. Mi piacciono tutti gli argomenti che mi hai mandato, è un sito molto bello, grazie... sono contento.

  8. Sono super felice per il mio angelo custode perché quel giorno sono nato e ringrazio Dio perché rappresenta tutta la spiritualità 😛

Lascia un commento