Lehahiah

Lehahiah

Attributo: Dio misericordioso.

Pianeta: Giove.

Coro Angelico: Dominazioni.

Sephirah: Scacchi.

Orario di reggenza: dalle 11.00 alle 11.20

Si invoca per:

  • Calma la nostra rabbia.
  • Comprendere le leggi divine e la struttura dell'universo.

Quelli nati sotto la vostra reggenza:

[sociallocker id="356″]Colui che nasce sotto la vostra reggenza sarà famoso per i suoi talenti e le sue azioni. Un ispiratore di pace. Avrà la simpatia di tutti e ama risolvere i problemi dando consigli e sostegno. La sua aura di fiducia attirerà persone influenti che lo inviteranno a lavorare. Sarà un bravo lavoratore che si comporterà meglio in posizioni di leadership. I suoi atteggiamenti saranno fermi con alti principi morali, gentilezza e ospitalità, ma può subire percezioni quando le persone non corrispondono alle sue aspettative. Dovrà sempre approfondire tutte le questioni che lo interessano e se non lo farà dovrà accontentarsi di avere sempre una conoscenza superficiale di tutto. Profondamente emotiva, trasferisce ai suoi figli l'amore ricevuto dai suoi genitori. Può essere un mecenate delle arti, soprattutto della musica, perché, nonostante il suo talento, difficilmente sarà un professionista. Avrà doni paranormali latenti che possono diventare liberatori. La perfetta pulizia sarà una delle sue grandi preoccupazioni, perché sa che nei luoghi sporchi si trovano oggetti rotti e miasmi. [/sociallocker].

Citazione dalla Bibbia:

Israele, riponga la sua speranza nel Signore
da ora e per sempre.

Salmo 131:3

LEHAHIAH: "IL RE COLLERICO

A poco a poco la regione di Masar stava diventando disabitata. Da quando Lehahiah fu nominato Sovrano del regno, i suoi abitanti furono sottoposti a un destino rigoroso.

La paura si abbatteva su ogni uomo, perché l'ira del re quando si scatenava era terribile. Masar non era mai stata una terra di codardi; era un popolo abituato ad affrontare le difficoltà della vita. Non si sottraevano ai combattimenti quando era necessario combattere, e avevano pietà dei loro nemici quando venivano sconfitti in battaglia.

Ma da quando Lehahiah è stato incoronato re, ha chiesto a tutti la fedeltà per porre fine all'ingiustizia e alla corruzione.

Tutti si aspettavano che il suo scopo fosse quello di custodire e proteggere Masar dai traditori e dagli assassini, e così è stato, ma per raggiungere questo obiettivo ha emesso un'ordinanza che abolisce il diritto di essere giudicato. Si proclamava giudice unico e, brandendo la spada, condannava a destra e a sinistra.

Un contadino sorpreso a rubare un pollo è stato portato alla sua presenza e quando è venuto a conoscenza delle accuse a suo carico ha ordinato:

-Taglia la mano destra, e se ripete la sua azione di nuovo, taglia anche l'altra.

Quella fu la sua prima sentenza come giudice unico e supremo. La verità è che tutti si sono meravigliati della sorpresa. Nessuno capiva cosa stava succedendo ed è stato uno dei consiglieri della Corona ad essere indignato da questo atteggiamento e a rivolgersi al sovrano:

-Maestà, perdonate la mia audacia, ma parlo a nome del Consiglio Reale e devo comunicarvi il nostro rifiuto della decisione che avete preso.

-Ferma! -Lehahiah gridò con rabbia. Se non mettiamo fine al male, vincerà la battaglia per noi.

Il consigliere, vedendo che difficilmente avrebbe potuto convincere il re che la sua disciplina era spietata, scelse di lasciare la stanza.

Seguirono altri casi, e ben presto la cella di punizione e la ghigliottina assunsero un ruolo speciale.

La gente era terrorizzata e molti decisero di lasciare le loro case con molto rammarico e di avventurarsi alla ricerca di un nuovo orizzonte.

In breve tempo Lehahiah vide il suo regno disabitato e l'oppressione a cui aveva sottoposto il suo popolo stava dando la sua ricompensa.

Una mattina, quando si svegliò, il silenzio era così fitto che si poteva respirare l'aria. Questo ha richiamato la sua attenzione, e ha voluto conoscere la causa di tanta inattività.

Chiamò più volte i suoi servitori, ma non ricevette risposta. La rabbia lo sopraffece ancora una volta e, prendendo la spada, uscì nervosamente in cerca di una spiegazione.

Passando vicino a uno stagno, vide l'immagine di un uomo riflessa. La sua rabbia era così grande che lo attaccò. Con una mano autoritaria infila la lama nel cuore dell'uomo che presumeva essere suo nemico, ma che sorpresa scoprire che l'uomo era lo stesso.

Da quel momento in poi, Lehahiah non avrebbe più attaccato esseri o cose con rabbia e sarebbe diventato un fedele esecutore dell'ordine.

Poco a poco, quelli che se ne andavano tornavano, e molti altri venivano, desiderosi di servire il giusto Sovrano di quel regno.

Fine

34 pensieri su "Lehahiah".

  1. Andy Javier Valdenegro Véliz

    Ciao, ho avuto visioni del futuro fin da quando ero bambino. Ho appena letto questo testo e ora mi sono reso conto che si tratta del signor Lehaiah. Anche se la verità è che ho più problemi e sono in missione passiva per restituire la mia vera madre di quattro anni fa e beh, mio zio Lucifero, il re dell'inferno, mi dà il permesso e mi aiuta, anche Zeus mi ha dato il permesso. Tre giorni fa ho trovato una dea che era interessata ad aiutarmi a sconfiggerla, ma non ci è riuscita. Sono ancora alla ricerca di una dea affidabile per affidarle l'anima della mia vera madre e farla rivivere. Abbiamo già trovato dove apparirà la mia vera madre quando si risveglierà. Qualche dea che vuole aiutare?

  2. miguel f galea g

    Trovo molto comprensibile che egli favoleggi e che sia tutto vero non appena la rabbia del re si fa sentire
    e grazie alla sua riqualificazione forse il suo perdono di sé e la sua riflessione lo hanno cambiato per sempre in tutto il suo modo di vivere

  3. Maria Elena heredia

    Mi è piaciuta molto la storia e so qualcosa del mio angelo custode. Grazie mille.

  4. Rabbia...rabbia...rabbia...sono cattivi consiglieri gli scoppi d'ira...senza pensare bene di non prendere alcuna decisione....zzzzzz buon esempio per praticare la gentilezza si ottiene tutto da tutti....

  5. Grazie, perché ora conosco il nome del mio Angelo Custode e sono molto felice, inoltre conosco la sua storia.

  6. Amo conoscere gli Angeli Voglio imparare i loro nomi Mi fido di San Gabriele San Raffaele e San Michele Voglio sapere qual è il mio Voglio sentirmi vicino a te e parlarti

  7. Elí V. Mendoza Vigo PERU

    Congratulazioni per aver offerto promozioni per i visitatori della rete, molti successi.

  8. Voglio imparare a comunicare con gli angeli ...q queste belle storie mi riempiono di pace...

  9. vicente lucas alba

    Mentre prego il mio angelo Lehahiah, c'è una preghiera speciale? Posso comunicare con lui? È a quell'ora stabilita dal 1100 al 1120

  10. TRINY DE LA ROSA

    Vorrei sapere esattamente quale sia il mio angelo e arcangelo protettore secondo la mia data di nascita. 3 luglio 1963

  11. Monica Vilma Acampora Becerra

    Grazie, grazie, grazie, grazie, per tutte le informazioni e le conoscenze, mi piacerebbe conoscere la preghiera di questo angelo e imparare ad ascoltare e a "ricordare" ciò che dice nei miei sogni.
    Sono molto felice di far parte della vostra bella famiglia!!!!!!!!! benedizioni, luce e amore a tutto il gruppo e a tutto l'Universo!!!!!!!!!!

  12. Ana Victoria Calzada

    Vorrei che il mio Angelo mi parlasse e avesse con lui un rapporto di amicizia e di fiducia. Credo di sapere il suo nome. Amo il mio rapporto con gli angeli, so che esistono e li sento Ana Victoria Calzada.

  13. Ma.Teresa Castillo Gonzalez

    Grazie per le informazioni sul fatto di sapere che Angel mi corrisponde x data di nascita. Vorrei saperne di più.

  14. Alicia Quinteros

    🙂 Com'è bello tutto, miei amati angeli!! Ho sempre tutti gli angeli nei miei pensieri. So che ci sono quando ne ho bisogno! Li adoro. 😆

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_IT
Torna su